il “marrazzo gate”

Posted in POLITICA on ottobre 25, 2009 by Bruno

Questa bizzarra vicenda in cui è coinvolto il presidente della regione Lazio, Piero Marrazzo è una vicenda esemplare per poter spiegare bene la distinzione tra vita pubblica e privata di un politico.
Marrazzo venivaricattato da 4 carabinieri che volevano pubblicare alcuni video compromettenti riguardo presunti rapporti sessuali con un transessuale.iQuando in seguito la notizia era ormai nota Marrazzo si è autosospeso dall’incarico di Presidente della regione Lazio.
Il Pd, la creatura plasmata con tanto dolore da Romano Prodi, sta affogando nelle sue vicende congressuali, tuttavia i 3 sfidanti alla segreteria hanno plaudito all’iniziativa di Marrazzo.
Il punto di questa controversa questione non è se Marrazzo sia mai andato con un trans, questi sono affari suoi e della sua famiglia.
Le questioni calde sono 2:
1 Marrazzo ha commesso reati?
la magistratura ha accertato che non c’è peculato
2 Marrazzo è ricattabile?
sembra proprio di si
quindi si deve dimettere ora adieu

il quirinale?? non pervenuto

Posted in Uncategorized on luglio 8, 2009 by Bruno

C’è qualcosa di strano e inquietante in questo paese.
Un pluri-imputato eccellente per l’ennesima volta torna al governo ,a causa di una sinistra smarrita e delirante, e si fa una legge: la legge 128, più conosciuta come lodo alfano.
Cosa prevede questa norma?
sostanzialmente prevede che le 4 più alte cariche dello stato non possano più essere processate fino alla fine delle loro funzioni; per esempio caso mai ammazzassero la moglie o corrompessero testimoni non potrebbero più essere processati.
Il fatto grave è che solo Silvio Berlusconi aveva un processo con il dibattimento già concluso più 3 processi in fase avanzata (processo berlusconi-mills,diritti televisivi,fondi neri mediaset,processo saccà).
L’ultimo è stato archiviato, infatti nelle motivazioni della sentenza si scrive che le attrici raccomandate a saccà non servivano per fare cadere il governo Prodi. Nel processo Mills invece Mills è stato condannato a 4 anni e mezzo per falsa testimonianza in favore di chi? di SB naturalmente.
Non mi aspettavo che Napolitano rimandasse alle camere una tale porcheria, ma che almeno quando 2 giudici costituzionali cenano con Berlusconi proprio quando la corte è chiamata a pronunciarsi su questo lodo, almeno vorrei che dicesse qualcosa invece no. Scomparso letteralmente non pervenuto.

il lupo perde il pelo ma non il vizio

Posted in INFORMAZIONE, POLITICA on febbraio 14, 2009 by Bruno


Ci risiamo la nostra ignobile classe politica ci riprova. Non bastano i colpi di spugna in materia di giustizia, adesso tentano anche di mettere l’informazione sotto controllo.
Sappiamo ormai da decenni che il nostro presidente del consiglio detiene il più grande conflitto di interessi che la storia d’italia forse anche del mondo abbia mai visto.
Come se non bastasse anche la rai viene “lottizata” tra i partiti.
Annozero è il classico esempio di questo disutibile servizio pubblico che censura solo la verità e non programmi come “balla a balla”!
La rete è l’unica cosa che ci rimane insomma che dire…. FREE BLOGGER!!!!
per maggiori informazioni visitate http://www.beppegrillo.it/iniziative/freeblogger/

e vinavillari dov’è??

Posted in INFORMAZIONE, POLITICA on gennaio 21, 2009 by Bruno


Che tristezza vinavillari non è più presidente della commissione di vigilanza rai!!.
Certo che mi fa proprio pena. Cerchiamo di fare un punto della situazione. Durante i primi giorni di legislatura il nuovo parlamento si è insediato si pone il problema della vigilanza rai.
L’incarico della presidenza della vigilanza è da sempre destinato alle opposizioni, tant’è che ai tempi del polo della libertà in prescrizione il presidente fu Storace.
Insomma Leoluca Orlando dell’idv fu il parlamentare scelto dalle opposizoni (tutte compreso l’UDC) ma berlusconi vi si oppose subito dicendo che i dipietristi erano eversivi,insomma questa situazione per qualche mese rimase in stallo fino a che villari del pd non è stato eletto. Anche se si era trovato un accordo su Sergio Zavoli del PD e in seguito alla mancata elezione di Orlando L’IDV lascia la commissione.
Insomma non solo Berlusconi si vuole l’opposizione che vuole ma vuole pure scegliersi le cariche che spettano all’opposizione.
Se Villari rimaneva comunque,secondo me era molto meglio perchè così si delegittimava la commissione che non poteva più funzionare (e non poteva censurare annozero).
Il nostro guaio è che in nessun paese del mondo il presidente del consiglio è proprietario di 3 televisioni e può pure controllarsi le altre tre pubbliche. La commissione di vigilanza rai andrebbe abolita visto che i nessun paese il controllato si sceglie il controllore.
Infine per non dimenticare il “soccorso rosso di latorre” ecco qui un bel video che ci aiuterà a ricordare….

passaparola 19 gennaio

Posted in PASSAPAROLA on gennaio 19, 2009 by Bruno

passaparola

la verità non è ben accetta

Posted in INFORMAZIONE with tags , , , on gennaio 16, 2009 by Bruno

Giovedì sera ho visto la puntata di annozero.  La puntata come al solito era molto interessante, infatti l’altra sera l’argomento trattato era la guerra in corso a Gaza.  Ormai sappiamo bene che Santoro è un ottimo giornalista. La nostra classe politica lo accusa di faziosità, ma in realtà lui ha parlato sia di Mastella, di Bassolino e della Iervolino ma anche di Berlusconi e delle sue ruberie. E’ uno di quei pochi giornalisti d’oro che abbiamo e dovremmo tenercelo ben stretto. E adesso veniamo al quella fatidica lite di giovedì  sera. Mentre era in corso un dibattito Lucia Annunziata non è d’accordo con Santoro riguardo proprio sulla gestione della trasmissione. Santoto irritato le ha domandato se dovesse fare bella figura con qualcuno (Berlusconi) Lucia Annunziata offesa ha quindi abbandonato lo studio senza che Santoro facesse una piega. Proprio Fini che pareva avere recuperato un poco di cervello ha definito Annozero una trasmissione orribile. I radicali hanno detto che la vicenda è stata causata dal mancato funzionamento della commissione di vigilanza rai. Poi i soliti politici di centro-destra che hanno attaccatola trasmissione. Fortunatamente oltre all’italia dei valori anche il partito democratico ha criticato fortemente il governo per queste dichiarazioni. Perchèparlo di questo? perchè in nessun paese al mondo un presidente del consiglio ha 3 televisioni e può controllare per legge le altre tre statali, questa situazione si chiamerebbe conflitto di interessi o dittatura dolce nel caso specifico italiano. Io personalmente penso che Lucia Annunziata sia anche lei un’ottima giornalista e che comunque abbia sbagliato ad andarsene così all’ improvviso. Sia chiaro io non posso giudicare il motivo dellla critica alla trasmissione mossa dall’annunziata visto che io non sono un giornalista e  quindi non posso giudicare. La cosa sconcertante è che in un paese normale nessuno avrebbe potuto chiedere di cancellare quella trasmissione, ma naturalmente in italia la patria deglio opposti questo è nulla. Speriamo che Santoro non demorda e che continui il proprio ottimo lavoro. Anche Mentana un giornalista dipendente del tappo di arcore ha detto che annozero è faziosa (cazzata) ma ha anche detto che non bisogna ricominciare a chiudere le trasmissioni. Speriamo che questa volta berlusconi non possa fare quello che è cioè il dittatore per ecellenza e che perlomeno gli italiani si ricordino e non dimentichino più l’editto bulgaro bis.

un presidente del consiglio delirante e l’opposizione che non c’è

Posted in POLITICA on gennaio 14, 2009 by Bruno

Noi abbiamo un presidente del consiglio delirante e se ci fosse un’opposizione seria e non sempre solo il solito di Pietro sarebbe meglio.Tutti gli stati del mondo stanno studiando nuovi piani economici per fronteggiare questa crisi economica, ma noi no. Noi siamo originali. Noi abbiamo un presidente del consiglio indagato e che fa di tutto per sfuggire alla giustizia e si fa le leggi ad personam. Veltroni mi fa pena. Ieri sera a Ballarò non ha voluto dire (citazione sua) che delle volte berlusconi si  è cambiato apposta delle leggi. Ormai è finita, questa crisi ci travolgerà e le cose cambieranno non vedo proprio come berlusconi si potrà ripresentare alle prossime elezioni. La scuola è stata distrutta con tagli micidiali e adesso fanno finta di ricostruirla,ci hanno accollato i debiti di alitalia. Una volta tanto sono d’accordo con Berlusconi,  bisogna essere ottimisti; lui da questa crisi non ne uscirà vivo!!!

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.